venerdì 28 settembre 2012

I Comuni e i suoi Dirigenti !


Basta non prendiamoci più per il culo, lo sanno tutti che negli enti locali, si ruba, c’è assenteismo sul lavoro e lo si fa con sistematica normalità, anche il cittadino che vede tali disservizi e furbate non ci fa più caso, pensando che tale pratica sia la normalità, purtroppo se continui a vivere nella merda poi ti ci abitui. Dalle regioni alle provincie  passando dai comuni è un dilagare di queste pratiche, favoritismi, incapaci nominati a presiedere quella o quell'altra carica, solo perché è uomo di fiducia di questo o di quell'altro partito.  

Non si parla mai dei DIRIGENTI COMUNALI, a partire dai Comuni, i Sindaci non possono nominare a loro piacimento la Giunta, ma devono rispondere a logiche dettate dai partiti. Nominata la Giunta, che è facile immaginare non sia composta da uomini giusti e capaci, rimangono i dirigenti, e i dirigenti sono sempre gli stessi, i Sindaci e le Giunte si susseguono, ma il dirigente è sempre lì, inamovibile. Il dirigente conosce tutto e tutti, anni e anni di storico, conoscono tutti gli escamotage e quindi persone molto temibili anche dalle nuove Giunte. Teoricamente un dirigente è guidato da un membro della giunta, cioè un assessore, ma nella pratica i ruoli si invertono. Allora come possiamo sperare di cambiare sistema, se poi chi firma gli emendamenti sono sempre gli stessi dirigenti ?!?! cosa può una Giunta contro di essi !?!?! ebbene è quasi sempre impotente. I contratti dei dirigenti sono tutti blindati a tempo indeterminato e tutti stipendiati con il massimo degli incentivi economici, quindi raggiungo un lauto stipendio  giustificati dal loro rendimento, a detta loro eccellente, visto che si quotano da soli, ma la realtà e ben diversa, e se siamo giunti a questi livelli la responsabilità è anche la loro. 28/09/2012 Loris Filanti


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.