domenica 9 settembre 2012

Un microchip a testa, leva il medico di torno !


In Italia si parla solo di repressione, non si combattono gli sprechi, non si abbassano le tasse, non si fa la lotta alla corruzione stimata in 100 miliardi all’anno,  non si riforma la casta ecc.. Nel 2013 inizieranno le sperimentazioni sul microchip sottocutaneo, il quale ci eviterà l’uso delle carte di credito, dei documenti,  terrà monitorati i nostri parametri vitali ecc.. è talmente piccolo che si potrebbe inserire nei nostri corpi anche attraverso un vaccino. Ebbene, inseriteci un bel microchip tramite supposta, così è già chiaro il suo intento, d'altronde i nostri cani non l’hanno già ?!?! così avremo risolto il problema della tracciabilità del denaro, degli evasori, delle intercettazioni, dei passaporti, dei pagamenti ecc…  tutto sarà sotto controllo e sapranno sempre dove e sei e cosa fai. Siamo sicuri che i microchip non potranno poi alterare alcuni parametri nel nostro corpo ? tipo adrenalina, o altre ? siamo sicuri che potremmo ancora definirci liberi, o dovremmo cambiare il significato della parola ? perché in questo caso non avrà più nessun valore. Molte battaglia sono state combattute nel nome della libertà, ora riescono a levarcela in modo subdolo con l’inganno di una vita migliore, quale miglior vittoria di questa ? senza combattere !! 10/09/2012 Loris Filanti

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.